CONCORSO PONTE DELLA SCIENZA ROMA



Luogo: 
Roma, Italia
Cliente: 
Comune di Roma
Anno: 
2000
Fase: 
COMPLETATO
  • Team: Ing. Giovanni Cardinale

Il progetto per il ponte pedonale della Scienza di GPA ha ricevuto mensione speciale durante il concorso internazionale di Roma nel 2000. Il ponte assume, nel piano orizzontale, la forma dell’arco teso nella direzione della corrente, mentre, nel piano longitudinale, offre alla vista l’andamento morbido del suo profilo arcuato. L’aspetto è leggero e strutturalmente stabile, potente; istanze fondamentali, apparentemente antitetiche, che l’idea progettuale ha cercato di raggiungere e di coniugare. Leggerezza vissuta come interpretazione della realtà materiale del ponte; potenza vissuta come sensazione di affidabilità, sicurezza, tranquillità. La pedonalità è accentuata dal disegno e dai materiali della pavimentazione: i listoni galleggianti in legno iroco danno alla morbidezza delle forme il contributo musicale della percorrenza vissuta come avvenimento e non solo come pura funzione. L’acciaio è il materiale di riferimento; esso interpreta e realizza questi concetti innestando sulla coerenza dello schema strutturale le prerogative specifiche del materiale, accoppiato strutturalmente al cemento armato in una struttura “a cassone” irrigidito da traversi metallici, a garantire il raggiungimento di obbiettivi di resistenza e rigidezza.