NUOVO PALAZZO DI GIUSTIZIA



Luogo: 
Firenze, Italia
Cliente: 
INSO Spa
Superficie: 
126.000 mq
Anno: 
1999
Fase: 
COMPLETATO
  • Progettazione Esecutiva Strutturale ed Architettonica, Coordinamento lavori, Coordinamento Sicurezza: GPA
  •  
  • Progettazione Architettonica: Arch. Leonardo Ricci, Arch. M. Valentini, Eng. M. Morganti, Eng. Franco Nuti
  •  
  • Codice progetto: 99018-C07003

II progetto esecutivo del Nuovo Palazzo di Giustizia di Firenze ha richiesto un processo articolato e complesso, caratterizzato da numerose variabili legate ad aspetti tecnici, economici, commerciali e di programmazione. L’obiettivo di GPA è stato quello di trovare soluzioni ingegneristicamente funzionali per il rispetto e la valorizzazione dell’ idea del progettista e direttore artistico Prof. Arch. Leonardo Ricci. L’edificio è costituito da 15 corpi di fabbrica disposti su una lunghezza di circa 230 m con una dimensione trasversale massima di circa 180 m. La superficie utile è di circa 126.000 m² per quasi 520.000 m³ di volume. La progettazione esecutiva strutturale di GPA, ha approfondito ed ottimizzato il funzionamento globale della struttura. La fondazione è costituita da una platea comune a tutti i corpi di fabbrica su pali di lunghezza 20 m. Le strutture in elevazione sono in gran parte costituite da telai in calcestruzzo armato e setti di controvento. Per coprire le luci di notevole entità sono state utilizzate strutture miste acciaio calcestruzzo. I vari corpi di fabbrica sono collegati in quota e a livelli diversi mediante passerelle pedonali di acciaio i cui appoggi sono stati studiati per avere comportamento duttile alle azioni orizzontali dovute al sisma. Particolare attenzione è stata dedicata allo studio della struttura metallica di supporto dell’immensa vetrata inclinata che costituisce il fronte principale dell’edificio. Questo grigliato metallico è stato progettato per resistere oltre che alle azioni dei carichi verticali e dei carichi orizzontali del vento e del sisma, anche per rispondere in maniera adeguata alle azioni indotte dalle variazioni termiche. La progettazione esecutiva architettonica di GPA ha approfondito gli aspetti di dettaglio e finitura delle facciate che sono in parte vetrate e in parte rivestite di Pietra Santafiora. Sono state infine progettate le finiture interne, le pavimentazioni i rivestimenti e gli infissi.